No allo spreco!

Questa regola vale anche per il nostro amato Parmigiano Reggiano. La maggio parte delle volte si gettano via le croste. Invece possono essere riutilizzate per fare moltissime cose.

Ecco a voi alcuni esempi:

 

Si possono grattugiare

Magari vi potete fare aiutare dal vostro salumiere di fiducia, ma la crosta si può grattugiare e unita al Parmigiano Reggiano già grattugiato. Il sapore sarà lo stesso.

Si possono abbrustolire

Una volta raschiate per bene le potete abbrustolire sul fuoco o in padella. Sono buonissime!

Si possono aggiungere a zuppe e minestre

Mentre cuocete le vostre zuppe o minestre potete lasciarci in ammollo le croste di Parmigiano Reggiano. Il sapore sarà più ricco ed intenso e la croste la potrete gustare tagliata a pezzetti.

Si possono friggere

Fritto è tutto più buono, allora immergete le croste tagliate a pezzetti nel brodo bollente. Si ammorbidiranno e si gonfieranno.

Si possono mangiare Soffiate

Tagliate le croste a pezzetti e mettetele in microonde alla massima temperatura. Quando si inizieranno a formare delle bolle saranno pronte da sgranocchiare.

Si possono mettere nel sugo di pomodoro

Potete usarle per insaporire il sugo di pomodoro aggiungendone dei pezzetti durante la preparazione.

Si possono mettere in pasta e risotti

Potete infine usarle per insaporire pasta al burro o i vostri risotti.

 

Insomma perché buttare le croste quando possono dare gusto e sapore ai vostri piatti? Ricordatevi sempre di spazzolarle per bene e di lasciarle ammorbidire in acqua per almeno 12 ore.